Immagine di copertina 26 agosto 2016

Cosa ci si aspetta dal mercato immobiliare

Alcune previsioni del mercato immobiliare per quanto riguarda il triennio 2016-2018 parlano di un costante aumento delle transazioni. Tutto ciò è reso favorevole da una crescente stabilità in fatto di costi calcolata soprattutto nei due anni che vanno dal 2016 al 2018. In generale comunque dopo questo iniziale periodo di tempo con molte probabilità si andrà a registrare una certa risalita con la fine del 2018, anno quindi di netta ripresa.

Molte di queste statistiche con relative previsioni sono rese possibili grazie ai costanti aggiornamenti da parte di società dei più disparati servizi immobiliari ed in generale gruppi aziendali che agiscono tramite precise valutazioni sempre per quanto concerne naturalmente il settore immobiliare. In particolare facciamo riferimento ad una società come la Yard, spesso in collaborazione con il Censis. In questo particolare caso per esprimere determinate conclusioni sono stati raccolti e rielaborati i dati provenienti dal Rei (Real Estate Italia Idex). Il prossimo triennio sarà con ogni probabilità un particolare periodo che riguarderà la normalizzazione. Ad ogni modo, come spesso accade in questi casi, un trend di questo tipo sarà possibile grazie ad una certa modernizzazione. Tutto ciò naturalmente dipenderà in parte da come si manterrà in questo determinato periodo di tempo il classico legame tra domanda e offerta.

Passando ora in analisi due importanti parametri come quelli relativi alle compravendite e ai prezzi, si nota come per quanto riguarda le compravendite si avrà in definitiva una forte crescita, rispetto ai prezzi invece si riuscirà ad ottenere un sostanziale livello di stabilizzazione. Nello specifico per quanto riguarda il residenziale usato ci sarà una tenuta dei valori e verso la fine del 2018 si inizierà a registrare un certo aumento dei prezzi. Per quanto concerne invece il residenziale nuovo, possiamo affermare che una forte ripresa si potrà calcolare in maniera consistente con la fine del triennio preso in considerazione.