Immagine di copertina 02 agosto 2016

Co-housing: un’esperienza da non perdere

La possibilità di partecipare alla seconda edizione del progetto Co-housing in provincia di Trento scadrà con la fine dell’estate, precisamente il 31 di agosto. Una innovativa possibilità di inserimento per giovani tra i 18 e i 29 anni della provincia di Trento che potranno approfittare di questa splendida iniziativa. All’interno dell’Italia che funziona registriamo queste geniali idee a cui potranno partecipare 50 giovani selezionati all’esterno dei circuiti universitari, scolastici o lavorativi. In pratica viene offerta una forte possibilità di inserimento all’interno della provincia di Trento con alcuni alloggi da condividere. Questa particolare esperienza coabitativa prevede il versamento di circa 1/3 della quota dovuta, in pratica una cifra vicina ai 100 euro mensili dovrà essere versata da questa fascia di giovani. I restanti 2/3 della cifra da versare verranno pagati interamente dal Fondo regionale atto a sostenere la famiglia e l’occupazione.

Una volta intrapresa questa nuova esperienza di vita, ogni giovane verrà personalmente seguito da uno speciale team di professionisti atti a seguire passo dopo passo il loro inserimento all’interno del tessuto sociale. Questa iniziativa è volta a portare un nuovo bagaglio di esperienza coabitativa all’interno di giovani che altrimenti non si potrebbero permettere un normale canone di affitto.

Compilando gli appositi moduli (ricordiamo entro e non oltre il 31 agosto 2016) si potrà partecipare a questo bando di concorso, istituito dalle politiche giovanili della provincia autonoma; in generale sempre molto attiva a livello nazionale e in pratica una provincia che spesso fa da apri pista ad altre iniziative di molte città italiane.
Tutto ciò naturalmente offre a questi 50 giovani selezionati, all’interno di un percorso di formazione biennale, una spiccata motivazione al di fuori dei soliti circuiti professionali. Oltre alla Provincia autonoma di Trento dovrebbero auspicare a modelli di questo genere tutte le più innovative province d’Italia, in grado di fornire a giovani, spesso spaesati, nuove opportunità di progresso e crescita.